Tour dell’Andalusia: 7 tappe obbligatorie

andalusia.jpg

Per i viaggiatori on-the-road l’ANDALUSIA è sicuramente il Sacro Graal.

Dall’estremo sud della Spagna questa regione si guarda negli occhi con l’Africa, vibra della melodia del flamenco e risplende dei motivi arabeggianti ereditati da secoli di coesistenza tra cristiani e musulmani.

Terra arida ma che ha dato via ad una ricca mescolanza di culture, è una destinazione perfetta in ogni momento dell’anno.

Quelle che propongo sono le tappe del mio viaggio in 12 giorni, le considero indispensabili per una vera e profonda scoperta dell’Andalusia.

SIVIGLIA

Dal quartiere di Triana, vera patria del flamenco, alla moderna e criticata opera del Metropol Parasol. Siviglia unisce l’esuberanza di una metropoli all’equilibrio della storia che da 3000 anni, almeno secondo la leggenda, sorveglia gli allegri sevillanos.

Passeggiate per le silenziose vie del Barrio Santa Cruz e guardate la fitta rete della città dall’alto della Giralda.

Siviglia.jpg

JEREZ DE LA FRONTERA

La meta meno conosciuta ma probabilmente anche la più profondamente andalusa, Jerez della Frontera è la capitale della cultura equestre della regione e vanta la produzione del famoso e tipico vino sherry. Poco turistica rispetto al resto dell’Andalusia, offre il meglio di sé ai pochi che la scelgono.

Fate una visita alla Bodega Tio Pepe, azienda vinicola che espone, tra le altre,  botti firmate personalmente dai componenti della famiglia reale spagnola e molti altri personaggi famosi.

Jerez.jpg

CADICE

Ho visitato Cadice durante una calda domenica di luglio. E qui ho capito quanto gli spagnoli prendono sul serio il giorno di riposo. Cadiz è quasi un’isola nell’Oceano Atlantico, collegata al continente solamente tramite una sottile striscia di terra. Si sviluppa in due parti, la città nuova dove dominano palazzi e centri commerciali, e la parte vecchia, un vero gioiello.

Passeggiate per le strette vie del centro, rinfrescatevi nell’ombra dell’orto botanico, salite sulla panoramica Torre Tavira.

Cadiz.jpg

RONDA

Ronda sorge in un altopiano dell’entroterra, a cavallo della spettacolare gola El Tajo. È una cittadina dall’aria stanca e un po’ malinconica, ma la vista dal suo belvedere accompagnata dalle note di qualche suonatore valgono completamente la visita.

Attraversate il Ponte Nuevo e fermatevi ad ammirare la maestosità della natura dalla cima della fenditura, poi scendete fino al letto del fiume percorrendo i 300 gradini che partono dai giardini terrazzati del palazzo del Rey Moro.

Ronda copia.jpg

MALAGA

Malaga è una città moderna e movimentata. Conserva la sua storia ma vive del suo presente. L’allegra vita notturna e i negozi poco caratteristici della via principale riescono a conciliarsi bene anche con il lato più silenzioso della città, la cattedrale gotica e il castello de Gibralfaro dalla cui cima si può godere di un ampio panorama sulla città e sul mare.

Malaga.jpg

GRANADA

Per me questa È la città andalusa per eccellenza. L’influenza araba è tutt’ora vivida nella quotidianità. L’odore delle spezie, il quartiere dell’Albayzín, la magnifica Alhambra. Ma Granada è anche vita notturna, viavai di studenti, tapas gratuite e la vista imponente della Sierra Nevada.

Federica, la nostra host, ne parlava con la luce negli occhi. Italiana, ha conosciuto Granada 10 anni fa durante un viaggio. Ora vive lì, parla con l’intercalare spagnolo “bueno”, e dice di essere vittima della magia che aleggia sulla città e chiude i viaggiatori nella morsa della sua bellezza indimenticabile.

Granada.jpg

CÓRDOBA

Storica cittadina vivace e a tratti moderna, nasconde nelle tortuose vie della Judería gli sgargianti colori andalusi: il bianco candido degli edifici rifinito da stipiti azzurri o giallo ocra.

Magnifico perdersi tra le centinaia di archi della Mezquita, la Moschea-Cattedrale dove si uniscono in un risultato fastoso i gusti musulmani, ebrei e cristiani, o attraversare il famoso Puente Romano sopra al fiume Guadalquivir.

Cordoba.jpg

 

E voi siete mai stati in Andalusia? Aggiungereste altri posti da non perdere a questa guida?

 

Annunci

3 pensieri su “Tour dell’Andalusia: 7 tappe obbligatorie

  1. Jacopo Jacobone ha detto:

    ho girato un po la Spagna (Madrid,Barcellona,Santiago, Toledo,Segovia) e me ne sono innamorato. Mi manca passare per l’Andalusia, prima o poi recuperererò 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...