Come dormire gratis in viaggio

IMG_7652.jpg
Lo so che adesso vi aspettate che vi parli di qualche magica applicazione che scova alberghi di lusso a prezzi stracciati.

E invece no.

Io voglio proprio farvi dormire GRATIS

C’è qualcuno al mondo che non ha ancora mai sentito parlare di COUCHSURFING?

Letteralmente “surfare sul divano”, è un modo differente di viaggiare. È un modo per entrare davvero nelle case dei locali, mangiare con loro, conoscere le loro abitudini, imparare qualche parola della loro lingua, arricchire il viaggio con consigli poco turistici.

La funzione principale della cummunity di traveler più grande al mondo è quella di connettere i viaggiatori-avventurieri e la gente del posto che mette a disposizione in casa propria un posto per dormire. Che sia un divano, la stanza degli ospiti, o !ATTENZIONE! l’altra metà del proprio letto.

Per non creare incomprensioni è sempre bene leggere la descrizione dell’alloggio offerto, anzi, leggerne tante, e poi scegliere.

Il Couchsurfing non è l’ultima spiaggia per una notte in cui non abbiamo trovato un alloggio migliore, è una soluzione che va voluta e studiata.

 

Cose da sapere sul Couchsurfing:

  • È completamente gratuito. Ci si deve iscrivere al sito, creare una biografia il più dettagliata possibile, cercare ospitalità nelle tappe di viaggio.
  • È sicuro. Il sistema di feedback permette di capire con precisione cosa aspettarsi dal nostro host. Infatti sia chi ospita che chi viene ospitato ha la possibilità di lasciare un commento pubblico sul profilo dell’altro. 
  • Non solo dormireAnche se avete già un posto dove andare a dormire, utilizzate la community per conoscere gente del posto e altri viaggiatori. Infatti spesso vengono organizzati eventi e partecipare è un ottimo modo per immergersi veramente nella città.
  • L’alloggio cerca te. Prima di arrivare in una città create il vostro annuncio pubblico, che sia ben fatto, simpatico, onesto. Potrebbe capitare che qualche host si faccia avanti per ospitarvi. 
  • Non è obbligatorio ricambiare. Il sistema non è basato sullo scambio, non siete obbligati ad ospitare se non volete o non potete.
  • Quando siete stanchi dell’ostello. E parlo di ostello perché chiaramente chi sceglie di viaggiare in couchsurfing probabilmente ha un’idea low cost del viaggio, forse ha lo zaino in spalla, e di sicuro non dorme negli alberghi. Dunque dicevo, potreste essere stanchi di condividere la camerata con altre 8 persone, o desiderare di sentirvi in un ambiente un po’ più familiare. Anche questo è il Couchsurfing.

DSCN0409.jpg

Il mio primo viaggio in Couchsurfing è stato in Brasile. Dico, in BRASILE! Forse ci vuole l’incoscienza dei 19 anni appena fatti, o forse tanta fiducia nel mondo, ma non potevo fare scelta migliore!

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...